Un dolce ricordo: da bambina con la mamma ci infilavamo i guanti di gomma e ci immergevamo nell’erba, lungo il torrente che attraversava la nostra città, a raccogliere le ortiche per fare il minestrone. Poi a casa si pulivano, si lavavano e si mettevano in pentola. Un rito che porta con sé la tenerezza di un tempo passato e finito. Siamo in piena era tecnologica e oggi, per forza di cose, la natura è meno presente nelle nostre vite. Questo ha creato un vuoto, una mancanza, e si sa, quando qualcosa non c’è più si comprende meglio l’importanza che aveva. Proprio oggi, come non mai, sentiamo il bisogno di ritrovare ciò che abbiamo perso e siccome l’essere umano, da sempre, è favolosamente capace di leggere le esigenze del suo tempo e tradurle concretamente in realtà, così come ha creato il web dal bisogno di continua connessione con il tutto, è riuscito a ridare luce e all’importantissimo rapporto uomo-natura. Con un valore aggiunto: non un semplice ritorno alle origini, ma uno sguardo al futuro attraverso l’utilizzo dell’innovazione tecnologica d’avanguardia. Nasce il tessuto vegetale d’ortica. Un dolce e delicato richiamo alla nostra infanzia, unito a una raffinata eleganza e all’amore per uno stile di vita completamente eco e sostenibile, possibile solo grazie alle odierne tecnologie. Trame di stile è tutto questo. Il suo tessuto d’ortica è il simbolo di un cerchio che si chiude, la splendida immagine di una pianta che ci aiuta a prenderci cura di noi stessi dentro e fuori, dall’alimentazione agli abiti che indossiamo.

E chissà, quando ci guarderemo allo specchio avvolte con eleganza e sapienza dagli abiti in tessuto d’ortica di Trame di stile, magari si disegnerà, sul nostro volto, un leggero sorriso al ricordo lieve di una bambina che, armata di guanti di gomma, raccoglieva le ortiche nei prati.