“La bellezza salverà il mondo” recita la famosa citazione tratta da L’idiota di Dostoevskij.

La neuroestetica, disciplina fondata nel 1994 dal neurobiologo Semir Semi, si occupa di studiare la reazione del cervello nel momento in cui vive l’esperienza di ciò che percepisce come bello. A essere coinvolta, è l’area solitamente deputata all’elaborazione delle emozioni. Più l’esperienza è profonda e piacevole, maggiore è l’attività neuronale registrata. Si può dire quindi che la bellezza, appartenendo alla gamma delle emozioni, sia un’esperienza fruibile a tutti, anche se con diverso grado di intensità. È vero che parecchi fattori soggettivi intervengono a definire ciò che ognuno di noi riconosce come bello, ma esistono sicuramente altrettanti fattori che concorrono a determinare un tipo di bellezza assoluta, cioè che tutti possiamo percepire come tale. Questo è riscontrabile in ogni forma d’arte, nella natura e anche nell’artigianato.

Sono soprattutto gli italiani, ad aver sviluppato, una generazione dopo l’altra, un forte senso estetico e artistico, grazie alla smisurata quantità di bellezza presente nel paese. Sappiamo riconoscere il bello e lo sappiamo produrre in qualsiasi settore, infatti la bellezza del made in Italy si definisce attraverso l’espressione di una identità culturale basata sull’eccellenza della qualità dei suoi prodotti.

E quando si parla di eccellenza made in Italy non si può non pensare al settore della sartoria italiana, che ricopre un posto di rilievo in tutto il mondo grazie all’eleganza e alla raffinatezza di uno stile unico e di alta qualità.

L’azienda Trame di stile, affonda le proprie radici in un ricco terreno di tradizione italiana, che per intere generazioni si è nutrito di gusto, stile e cultura, germogli da cui è sbocciata la bellezza di una collezione dove, esattamente come in un’opera d’arte, nulla è lasciato al caso.

Con Trame di stile, al made in Italy di antica tradizione sartoriale, si aggiunge l’innovazione di una ricercata e pregiata moda etica e sostenibile.

Perché creare bellezza nel mondo della moda, oggi, significa non solo realizzare capi esteticamente belli, ma anche lavorare secondo criteri di sostenibilità, avendo cura e rispetto del nostro pianeta. Bello diventa sinonimo di bene, di conseguenza la sostenibilità, con Trame di stile, va a integrare, completandolo, il concetto di eccellenza made in Italy: l’unico modo di affacciarsi a un nuovo progetto imprenditoriale, ora come ora, è quello di lavorare su base etica, così come l’unica soluzione possibile per vivere in totale armonia con noi stessi e con la Terra, è prendere coscienza di tutto ciò che facciamo, mangiamo e indossiamo.

Chissà se la bellezza riuscirà a salvare il mondo dallo stato in cui, purtroppo, si trova oggi. Sicuramente i creatori di bellezza sostenibile, sono in rapido aumento e rappresentano una grande risorsa, soprattutto in Italia, per una necessaria inversione di rotta rispetto allo stile di vita poco consapevole a cui ci siamo erroneamente abituati.

Sarebbe un meraviglioso lieto fine se fossimo noi esseri umani, in special modo il made in Italy, a salvare il mondo attraverso la bellezza dei nostri gesti, esattamente come ci insegna Trame di stile.