E se i tuoi click potessero contribuire alla salvezza del pianeta?

Ecosia è un motore di ricerca nato nel 2009 da un’idea del tedesco Christian Kroll. Ha come obiettivo principale la salvaguardia dell’ambiente attraverso la riforestazione delle zone del mondo che soffrono maggiormente a causa degli incendi subiti.

L’idea della creazione di Ecosia, trova le sue origini nel lungo viaggio di Christian attorno al mondo. Dopo aver visto la distruzione operata dagli esseri umani (intere foreste abbattute, bruciate, devastate), ha compreso la necessità di fare subito qualcosa di concreto. Così, dalla preoccupazione per le sorti del pianeta, unite alle capacità di Christian, è sorto il motore di ricerca green Ecosia.

Che cos’è Ecosia

Ecosia utilizza i click effettuati dagli utenti per piantare alberi, riforestando zone del mondo devastate dall’opera umana. Gli utili dell’azienda non vengono divisi tra i soci, ma investiti con l’unico obiettivo di restituire al pianeta parte del suo grande polmone. Ecosia genera utili, esattamente come gli altri motori di ricerca, attraverso gli annunci sponsorizzati e i banner pubblicitari. L’azienda segue una politica di totale trasparenza, mettendo mensilmente a disposizione degli utenti i report finanziari e le ricevute per la riforestazione. Protegge, inoltre, la privacy di ogni utente, non vendendo i dati delle persone alle società pubblicitarie e mantenendo anonime le ricerche. Ricerche che dopo una settimana vengono sempre rimosse. Per gli stessi motivi, Ecosia non crea un profilo personale per gli utenti, ma lascia che l’utilizzo del motore di ricerca rimanga libero e anonimo.

In che modo guadagna un motore di ricerca?

Molte aziende pagano per apparire per prime nelle ricerche effettuate tramite un motore di ricerca. Le loro inserzioni compaiono in alto e sono contrassegnate dalla scritta “annuncio”. Per ogni click effettuato dall’utente sugli annunci sponsorizzati, il motore di ricerca addebita un costo. Lo stesso per i banner: per ogni click su un banner, il motore di ricerca percepisce un guadagno, di cui cede una percentuale all’inserzionista.

Ecco come Ecosia produce gli utili che investe poi nella riforestazione. Pensate che ogni 45 click effettuati viene piantato un albero.

Ecosia è alimentato solo con energia sostenibile

Ecosia non solo si alimenta totalmente con energia proveniente da fonti rinnovabili, a oggi produce il doppio dell’energia di cui ha bisogno, ossia il 200%. Questo fa sì che la parte prodotta in eccesso contribuisca a pulire l’energia della rete elettrica. Ecosia, quindi, non è solo Carbon Neutral, ma addirittura CO2 negativa.

Ciò che sta avvenendo è un cambiamento molto importante. Ecosia apre la strada verso l’innovazione di internet. Immettendo energia pulita nella rete per contrastare le aziende che ancora fanno uso di combustibili fossili, trasmette un messaggio forte e deciso. Non ci sono dubbi, le altre aziende dovranno prima o poi seguirne l’esempio e diventare green. Anche perché, dopo i disastrosi incendi avvenuti negli ultimi tempi in Amazzonia e in Australia, si è registrata un’impennata delle installazioni dell’app Ecosia. Oggi il motore di ricerca conta oltre 15 milioni di utenti con più di 108 milioni di alberi piantati in tutto il mondo.

Per chi volesse approfondire, ecco il link di Ecosia:

Ecosia – il motore di ricerca che pianta alberi